Crea sito

All Posts tagged tessuti

GOTTA! Fare qualcosa: è possibile?

GOTTA! Fare qualcosa: è possibile?

GOTTA: niente paura! Ci viene in aiuto la natura.

Conosciuta già nei tempi antichi, era considerata malattia tipica dei ricchi, dato che solo essi potevano concedersi il lusso di abbondanti pietanze a base di carne (variamente condite) e, quindi, ad elevato contenuto proteolipidico, e bevande come vino e birra. Al giorno d’oggi, avendo la maggior parte degli strati sociali raggiunto il benessere economico, il riscontro di uricemia elevata è divenuto piuttosto frequente. La gotta è una malattia del metabolismo caratterizzata da cinque componenti, che possono presentarsi in combinazione variabile:

• Presenza di elevati tassi ematici acido urico (la gotta è infatti chiamata anche artrite urica). Nel corpo umano l’acido urico è formato come prodotto del metabolismo delle purine (le purine si trovano in molti alimenti), ed in condizioni fisiologiche viene eliminato dal rene nelle urine. Se vi è iperuricemia, con una concentrazione di almeno 0,1 g/l di acido urico nel sangue, esso può precipitare ed accumularsi nelle articolazioni (conseguenti dolori) e nel tessuto connettivo, causando la patologia della gotta. Relativamente ai dolori alle articolazioni, le cause sono le stesse del diabete.

• Accumulo di cristalli di urato monosodico all’interno delle articolazioni e in altri tessuti, [tofi (Il tofo è un aggregato urati che può trovarsi nel derma, nelle cartilagini articolari o extrarticolari, nella cute, nel tessuto sottocutaneo, nelle borse sierose o nei tendini)].

• Accessi acuti intermittenti di artrite dovuti alla deposizione di questi cristalli nel liquido sinoviale.

• Alterazioni renali spesso associate a ipertensione.

• Formazione di calcoli renali di acido urico.

More